etica-icona-page

“Responsabilità sociale d’impresa”, così si può riassumere l’etica di Archiplan, ossia la capacità d’integrare il lavoro con il rispetto e la tutela di tutti i soggetti con cui si stabiliscono relazioni e con la salvaguardia delle risorse ambientali.

I punti fondamentali della nostra etica sono:
INTEGRITA‘: ovvero il rispetto della legalità, innanzitutto; ma anche onestà ed imparzialità dei comportamenti all’interno e all’esterno dell’impresa, cioè nei rapporti con i nostri collaboratori e nel riconoscimento del loro impegno per l’azienda, come anche nei rapporti con clienti e fornitori.

TRASPARENZA: cioè trattare in modo chiaro, completo e tempestivo le questioni inerenti il lavoro, adottando sistemi e strumenti di gestione aperti al dialogo con in nostri interlocutori.

RESPONSABILITA‘: è la base per instaurare un rapporto fiduciario con i nostri interlocutori. E’ la consapevolezza dei propri compiti e ruoli nei processi lavorativi, soprattutto nel riconoscimento di possibili errori, al fine mettere in campo i rimedi più efficaci per non andare a discapito della qualità.

COERENZA: significa impegnarsi ad attuare quotidianamente, in ogni azione, la missione, i valori e i principi dell’azienda, ovvero la base della pianificazione strategica e della gestione operativa.

SICUREZZA: cioè la salvaguardia della sicurezza dei lavoratori (non solo in cantiere), anche attraverso istruzioni operative che abbiano lo scopo di facilitare i sistemi di gestione della salute e della sicurezza sui luoghi  di lavoro, in coerenza con le linee guida S.G.S.L.

sostenibilita-icona-page

La salvaguardia dell’ambiente si può e si deve conciliare con l’efficienza del lavoro. Coniugare la responsabilità d’impresa con la sostenibilità ambientale è sempre stato un preciso obiettivo di ARCHIPLAN.

A cominciare dalla selezione dei nostri fornitori, in base alla loro propensione all’utilizzo di materie prime  ecologiche e alla loro capacità di riciclare i materiali di risulta non nocivi per reintrodurli nel ciclo produttivo, per  arrivare ai nostri cantieri, in cui si utilizzano tecniche all’avanguardia per lo stoccaggio e lo smaltimento dei rifiuti altamente inquinanti o pericolosi.

Ma è soprattutto il nostro costante aggiornamento sulle nuove tecniche edilizie ecologiche, sulle innovazioni della bioedilizia e sulle energie rinnovabili, che ci consente di proporre e consigliare al cliente progetti e soluzioni integrate alternative ed ecosostenibili, senza mai abdicare alla qualità del lavoro e nel rispetto del budget.

certificazioni-icona-page

Archiplan ha adottato un sistema di gestione integrato QUALITA’- AMBIENTE – SICUREZZA con il conseguimento delle certificazioni UNI EN ISO 9001:2015 – UNI EN ISO 1400:2015 – BS OHSAS 18001.2007.

Il sistema è certificato da SGS e da ITA secondo i canoni internazionali ISO/IEC 17021 entrambi accreditati dall’ente italiano ACCREDIA.
Archiplan è anche qualificata SOA per le categorie e classifiche come da attestazione rilasciata da SOA GROUP SPA.

UNI EN ISO 9001:2015

Questo sistema di gestione permette di vagliare le opportunità di miglioramento e ridurre il margine di errore, analizzando i risultati e ponendo in essere strategie ed obiettivi vincenti di business. La sua adozione ci ha permesso di aumentare l’efficienza dell’organizzazione aziendale, migliorare il livello di soddisfazione del cliente e garantire la sua fidelizzazione, gestire il controllo dei costi, riducendo gli sprechi e aumentando la produttività.

UNI EN ISO 14001:2015

“La soddisfazione di bisogni delle attuali generazioni tale da non compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri” questo significa ricercare modelli di sviluppo sociali ed economici che tengano conto della limitatezza delle risorse a disposizione dell’umanità e che sappiano minimizzare gli impatti negativi delle attività umane sull’ambiente. Questo il significato del sistema di certificazione da noi adottato che ha come scopo limitare l’inquinamento, soddisfare i requisiti legali ed altri applicabili, migliorare in modo continuativo il proprio sistema di gestione ambientale in modo da implementare il senso globale della propria prestazione verso le attività umane-ambientali.

BS OHSAS 18001.2007

La gestione di questo Sistema consente di lavorare in modo organico e sistematico sulla sicurezza dei lavoratori, identificandone i pericoli, valutandone i rischi e individuandone le modalità di controllo in stretta connessione con le prescrizioni legislative.

Archiplan ha preso in considerazione le condizioni e i fattori che influenzano o possono influenzare la salute e la sicurezza dei lavoratori dipendenti o degli altri lavoratori, i visitatori ed ogni altra persona nell’ambiente di lavoro al fine di tutelarne l’incolumità.

tecnologia-icona-page

Archiplan utilizza tecnologie all’avanguardia per la diagnosi dei fabbricati (termografia), il consolidamento (fibre d’acciaio, bio-composti naturali), il rinforzo strutturale (jacketing antisismico) e il restauro e la conservazione dei beni culturali (materiali nanotecnologici). Nel dettaglio:

DIAGNOSI TERMOGRAFICHE:

– Utilizziamo la termografia come strumento diagnostico al fine di rilevare irregolarità termiche degli edifici, questo ci permette di individuare infiltrazioni di aria, umidità e di determinare il coefficiente di trasmissione termica della parete.
Attraverso i colori delle termofoto si possono determinare le zone di distacco tra piastrelle o intonaco e parete dell’edificio, i ponti termici e intervenire con adeguati e puntuali interventi di ripristino.Consolidamento strutturale:
–  Impiego di compositi FRP rinforzi strutturali a bassa invasività e grande efficacia, questi compositi sono formati dalla fibra impregnata con resine epossidiche bicomponenti, ideali per consolidamenti, rinforzi e adeguamento sismico;
–  impiego di compositi FRG rinforzi strutturali a bassa invasività e grande efficacia, questi compositi sono formati dalla fibra impregnata con malta cementizia o a base di calce idraulica., ideali nel rinforzo e nel miglioramento sismico delle strutture in muratura;
–  impiego di sistemi SRP e SRG costituiti da tessuti uniassiali in fibra di acciaio formati da micro trefoli di acciaio ad altissima resistenza che possono essere impregnati a scelta con matrice organica o inorganica. Possono essere applicati sia a strutture di cemento armato che muratura;
– Nel campo del rinforzo strutturale è cresciuto il nostro interesse verso i BIO-COMPOSTI naturali come lino e canapa, queste hanno un’architettura nanostrutturata che conferisce a queste fibre proprietà meccaniche tali da poter essere utilizzate come rinforzi nel settore civile. Grazie alle loro caratteristiche meccaniche risultano particolarmente adatte ad essere utilizzate per il rinforzo di murature di carattere storico in cui prevale l’esigenza di conservazione del Bene con l’obiettivo di salvaguardare il patrimonio architettonico.

RINFORZI STRUTTURALI:

– Utilizziamo la tecnica del jacketing per il rinforzo antisismico del cemento armato. Si tratta dell’incamiciatura dei pilastri e dei nodi pilastro-trace mediante il ringrosso della sezione originaria con una camicia di calcestruzzo armato. Per la chiusura delle staffe, visto che la normativa non consente più di saldarle, utilizziamo un serraggio meccanico di recente brevetto costituito da un manicotto “GTS” di Tecnaria che grazie all’azione di chiodi inseriti forzatamente impediscono l’apertura della staffa.

MATERIALI NANOTECNOLOGICI:

Utilizziamo materiali a base di nanotecnologie nella riqualificazione del costruito e nel restauro e nella conservazione dei beni culturali. La Nanotecnologia studia i processi specifici per la produzione e l’applicazione di nano-materiali, la cui struttura è 1.000 volte più piccola del diametro di un capello umano. I vantaggi tangibili delle nanostrutture dei materiali si apprezzano principalmente in termini di protezione antidegrado, in quanto rendono le superfici idrorepellenti mantenendo pressoché inalterata la loro capacità di traspirare: non sono “impermeabilizzanti” né “sigillanti”, ma le superfici trattate non si bagnano più. Altri vantaggi sono rappresentati dalle loro qualità in termini di benessere e comfort abitativo e di risparmio energetico mediante l’impiego di rasanti idraulici fibrorinforzati biocompatibili, a base di calce, cocciopesto, perlite espansa rivestita, vetro cellulare, inerti leggeri e leganti naturali, finalizzato al risparmio energetico degli edifici, alla riduzione della condensazione e delle conseguenti muffe, al miglioramento dell’isolamento e dei ponti termici. Tali rasanti sono anche termo-riflettenti ed e quindi di contenere la radiazione termica (IR).